Homepage Eventi  
Menu
Opzioni vetrina 

Lunedi’ 28 Maggio 2007 gli ospiti di Villa Algisa incontreranno presso la loro residenza in Arce ( Fr ) via Stazione, 23 gli esperti del Centro AXIS di Cassino.

Ore 17.30 : Accoglienza e saluto del Direttore di Villa Algisa - Alfonso Rosanova.

Introduce e coordina: la Dott.ssa Angela Di Cicco – Presidente del Centro Anziani di Valleluce ( Fr)

Relatori sulle patologie Osteo-Articolari
:· Il Direttore Sanitario dell’ AXIS Dott. Gilberto Parisi - Reumatologo· Dott. Maurizio Fargnoli – Fisiatra

Relatori sulle Demenze Senili:· Dott.ssa Roberta Fantozzi – Neurologa· Dott.ssa Barbara Gandolfi – Psicoterapeuta E’ particolarmente gradita la partecipazione degli operatori del settore Socio-Sanitario. La conclusione dei lavori, sarà allietata dalla Corale dell’Università della Terza Età di Frosinone diretta dal Maestro Alberto Giuliani.

LA CITTADINANZA E
’ INVITATA A PARTECIPARE

Lunedì 28 maggio 2007, presso Villa Algisa residenza per anziani in Arce, si è svolto un incontro che ha visto coinvolti gli ospiti di Villa Algisa e gli esperti del Centro AXIS di Cassino, con il Dott. Pacitto Roberto, il Dott. Gilberto Parisi - Reumatologo , Dott. Maurizio Fargnoli – Fisiatra.La  Dott.ssa Angela Di Cicco – Presidente del Centro Anziani di Valleluce ( Fr) ha coordinato l’incontro. Oltre che da interessanti argomenti trattati dagli specialisti menzionati, l’incontro si è distinto per l’euforica partecipazione degli anziani di Villa Algisa, i quali hanno manifestato loro pensieri e sensazioni attraverso scritti e poesie. 

Licia Castrucci in Ferri, anni 86 di Sora ha commosso tutti i presenti  con queste parole. Io sono Licia e tutti bianchi sono i miei capelli… fili d’argento brillavano al sole.Un tempo correvo per la viuzza che portava al colle per raggiungere la vecchi piccola scuola.Altre volte, in bicicletta, ridendo e cantando raggiungevo l’altra piccola scuola nella pianura del mio paesello. Di anni né son passati tanti e più non ho nel cuore la gioia della vita.Solo lacrime amare scendono a bagnare le mie gote!Ho visto la tristezza, il vivere penoso di altri ricoveri.Poi spinti da una invisibile mano, sono giunta qui a VILLA ALGISA.Non conosco il perché di questo nome delizioso, come tutto è bello qui, tutto è delizioso.E’ un signorile, elegante lussuoso albergo che nel suo nome ha qualcosa di suggestivo di antico.Sembra la dimora di un cavaliere antico, un cavaliere di altri tempi, dove, nel suo castello danzavano dame dai sontuosi vestiti. E’ strano, ma anche qui c’è un Cavaliere che tutto il suo castello regge e governa e lo rende accogliente, caldo, sereno.E’ Alfonso il fine, delicato signore di tempi lontani.Ha il comportamento di un passato dolce e romantico.E’ l’antico Signore dei vecchi castelli dove tutto era bello, ordinato, pulito.E’ il dirigente, il direttore onesto, retto, affabile, gentile.Il suo cuore è pieno di bontà per chi soffre, per chi nel cuore ha un dolore che non si vede, che non può e non sa conoscere!Ma lui Alfonso sa trovare cose belle, cose attraenti per confortare, consolare chi ha bisogno di aiuto, chi ha bisogno di tenerezza, di comprensione ma soprattutto di amore. Sa inventare cose belle per tutte queste creature che non hanno un domani, un avvenire e lui Alfonso li conforta e li aiuta con la sua dolcezza, con il suo sorriso.E’ lui Alfonso che ama queste povere persone. Qui tutto è bello e suggestivo. Sembra la dimora di un Cavaliere Antico.E il fine delicato Signore che tutto il suo castello domina!Per questo diciamo << Grazie Alfonso, grazie>>!Solo questo riusciamo a dirti, ma lo diciamo con affetto, con riconoscenza con amore perché tu doni a tutti dolcezza e comprensione e … perdona se non ho saputo esprimere il sentimento puro e bello, lo stesso sentimento che tu nutri per noi! Ancora grazie, grazie con il cuore, con affetto sincero  Licia Castrucci                                                                                                  

Iole Folcarelli, anni 82 di Arce Nel salone a piano terra il Pensionato si rinserra. Seduto sulla poltrona favorisce l’unione; l’unione del fisico e dello spirito che tiene lontano dai perigli. Come si sopporta la sensibilità se la persona più non ce la fa?Corpo ed anima con amore, li creò nostro Signore; li creò con tutto il cuore perché ne facessimo tesoro! La sensibilità dovrebbe trasmettere tanta bontà, bontà che si dona semplicemente, senza richiedere per sé proprio niente.E’ bella la virtù donata con amore ed è ciò che c’insegna il Signore!Se la virtù si dona con lealtà, in paradiso essa ci condurrà.Quante volte, stupidamente, si deride l’altrui vita che, per la demenza senile sembra finita!Conversare, amare, sopportare questi fratelli più infelici ci può fare felici!La serenità che procuriamo loro con amore, piace tanto al Signore.Facendo del bene, durante la vita, si costituisce una gioia infinita!Questa ci condurrà in Paradiso dove del Signore vedremo il Viso.Signore aiutaci, proteggici Tu.Il bene , se lo facciamo, ce lo fai fare solo Tu!Grazie Gesù 

Aversa Vincenzo, anni 62 di Ceccano Strana strada è la vita, quando pensi di averla percorsa fino in fondo, t’accorgi che stai muovendo solo i primi passi. La farfallaOh!!!  Se l’amore fosse una farfalla uscendo dal mio corpo volerebbe a catturare la gioia semplice che splende sul tuo viso come una stupenda aurora. 

L’incontro si è poi concluso con un ringraziamento del Presidente  della Corale dell’Università della Terza Età di Frosinone il dott. Angelo Gallotta, dando poi il via all’esibizione della  Corale diretta dal Maestro Alberto Giuliani.La direzione e gli ospiti di Villa Algisa hanno infine ringraziato e salutato gli oltre 200 intervenuti con un ricco buffet. 

 

 


ALGISA SRL ISCRITTA AL REGISTRO DELLE IMPRESE DI NAPOLI SEZ. ORDINARIA
N. 04439841216 REA N.694257

SEDE AMMINISTRATIVA VIA ROMA 410-80057 SANT'ANTONIO ABATE NA
UNITA' LOCALE VIA STAZIONE 23 – 03032 ARCE (FR) Tel./fax: 0776/538071 338/1041299
algisasrl@libero.it
CAPITALE SOCIALE € 45.000,00 INTERAMENTE VERSATO